QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTREMOLI
Oggi 17°26° 
Domani 15°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
sabato 21 luglio 2018

Attualità lunedì 23 gennaio 2017 ore 09:45

Cambiamo adesso dice no a Putamorsi

La lista civica si appella al presidente della Regione Enrico Rossi affinché non venga rinnovato l'incarico di presidente ad Alberto Putamorsi



FIVIZZANO — Nel 1985, su oltre ventimila ettari del territorio regionale, a cavallo delle valli di Lunigiana, Garfagnana e Versilia è stato istituito il Parco delle Apuane con il compito di integrare l'attività estrattiva con progetti di tutela e valorizzazione turistica del territorio Apuano.

"I risultati della gestione del parco negli ultimi anni - spiegano i rappresentanti di Cambiamo Adesso in una nota- sotto la guida del Presidente Putamorsi, sono evidenti a tutti: è stata tutelata in maniera prioritaria l'attività estrattiva tralasciando e relegando a ruolo marginale l’impegno per la tutela ambientale e per lo sviluppo di attività turistiche ed economiche eco-sostenibili."

Nello specifico, per quanto riguarda il fivizzanese: "I risultati di questa politica sul territorio del Comune di Fivizzano sono la disastrosa situazione delle cave nel pianoro di Pianza, sotto il Monte Sagro, oggi sottoposta a indagine della magistratura e lo stato della viabilità conseguente all’aumento e al cambiamento della attività delle cave con il continuo passaggio di mezzi pesanti su strade di montagna lasciate senza manutenzione."

"Questi - proseguono i rappresentanti - sono i risultati sul nostro territorio e sui cittadini che vedono a pochi km di distanza il Parco delle Cinque terre che, grazie a una attenta proposta gestionale e turistica, attrae visitatori da tutto il mondo e costituisce effettivamente una risorsa per gli abitanti. Per queste considerazioni chiediamo al presidente della Regione Enrico Rossi di fare finalmente una scelta di trasparenza, vicina agli interessi delle comunità e dei cittadini che non consideri solo l’attività delle cave come unica risorsa delle Apuane e spinga a individuare per la residenza del Parco sensibilità e competenze diverse da quelle espresse in questi anni da Alberto Putamorsi."



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cultura

Attualità