QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTREMOLI
Oggi 14°31° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
martedì 22 agosto 2017

Politica martedì 14 febbraio 2017 ore 12:14

"Regione distante dai bisogni dei lunigianesi"

Matteo Mastrini

E' questa la critica mossa dal sindaco Matteo Mastrini contro l'assessore regionale alla sanità Saccardi che, secondo lui, elude i problemi

TRESANA — Dopo l'incontro avvenuto a settembre 2016 dedicato alla Sanità lunigianese e partecipato da diversi esponenti politici, sindaci e rappresentanti di comitati a tutela degli utenti, procede il percorso per ottenere degli interventi utili sul tema.

"Abbiamo raccolto le giuste proteste dei cittadini lunigianesi, dimostrate dai numeri." Afferma Mastrini, sciorinando una lista infinita di esami che prevedono dal minimo di 100 al massimo di 300 giorni di attesa per accedervi. Tra questi esami importantissimi che possono decidere della vita o della morte di un individuo. 

Elementi di criticità tradotti in un'Interrogazione all'assessore alla Sanità Stefania Saccardi: "La risposta dell'assessore lascia attoniti soprattutto perché non c'è. Che Saccardi di sanità sapesse poco era probabile: non se n'era mai occupata e quando la sanità diventa la carta che i politici giocano per fare carriera i danni sono preventivati: abbiamo avuto l'esperienza del presidente, già assessore Enrico Rossi, ora tocca a Saccardi, che lancia la sua personale corsa al governo regionale."

"Ci ricorderemo però del fatto che, - continua Mastrini - per rispondere al lungo elenco di inefficienze testimoniate dai numeri degli ospedali lunigianesi, l'assessore Saccardi non abbia saputo fare di meglio che allegare alla sua carta intestata una nota del direttore generale Maria Teresa de Lauretis. Due pagine stringate in cui politica e dirigenti si confondono, tanto da non farci capire chi sia il dirigente e chi sia l'assessore."

"Ritornando ai contenuti della risposta secondo De Lauretis - conclude il sindaco - (che risponde per Saccardi) ci sarebbe la piena volontà di garantire un'assistenza di qualità e in piena sicurezza. Parole smentite dai fatti. Un consiglio però mi sentito di darlo: fra pochi mesi si vota e comunque i Cittadini la pensino mi sento di invitarli a non votare liste riconducibili al PD perché correrebbero il rischio di sentirsi dire che tutto funziona anche se tutto va al contrario, che la nostra vita deve essere regolata in base ai decreti ministeriali, dei quali, francamente, faremmo volentieri a meno. Era giusto informare i cittadini che hanno partecipato all'incontro di Fivizzano e tradurre le loro istanze in atti concreti. Non ci arrenderemo anche perché, oggi è più chiaro che mai, dobbiamo continuare a lottare per i nostri diritti".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità