Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:09 METEO:PONTREMOLI15°  QuiNews.net
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La stretta di mano tra Draghi e papa Francesco

Attualità martedì 13 aprile 2021 ore 08:41

"Il futuro non si chiude", commercianti in piazza

manifestazione commercio
Il mese scorso i commercianti avevano dato vita a un flash mob

Anche gli imprenditori del terziario della Lucchesia e della provincia apuana oggi sono a Firenze per chiedere di poter riprendere a lavorare



LUCCA / MASSA CARRARA — Sono in partenza da Lucca e dalla Piana, da Massa Carrara e dalla Lunigiana, dalla Versilia e dalla Garfagnana. Sono gli imprenditori del terziario che anche dalla Lucchesia e dalla provincia apuana oggi si recano a Firenze coi loro colleghi da tutta la Toscana per la manifestazione di protesta in cui chiedono, dinanzi alla prefettura del capoluogo dove consegneranno un documento, di poter lavorare. 

"Il futuro non si chiude", è lo slogan in calce alle due pagine in cui si condensa la piattaforma di richieste. “Fateci riaprire. O riapriamo da soli”, è il motto scelto a livello regionale per la mobilitazione che abbraccia tutto il mondo delle imprese del terziario tra commercio, turismo, servizi. Sono 11 i punti in cui si articolano le richieste che il commercio metterà nelle mani del prefetto. In cima ci sono una data certa per la riapertura a pieno regime, ristori parametrati sulla perdita di fatturato, moratoria fiscale per gli anni 2020 e 2021, piano di ripartenza per il terziario.

“Nel corso di questo anno – affermano il presidente e il direttore dell'associazione interprovinciale di categoria Rodolfo Pasquini e Sara Giovannini – il Governo ha imposto una serie di protocolli anti contagio ai quali i nostri imprenditori si sono adeguati alla virgola. Un percorso che ha consentito alle nostre attività di farsi trovare pronte, adeguate e a norma per poter lavorare e continuare a offrire i propri servizi e prodotti in piena sicurezza. Per loro stessi, per i dipendenti e per la clientela”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
​Emergenza Covid, calano i ricoverati nell'ospedale Noa, 8 quelli gravi in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore guarite 11 persone
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità