Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTREMOLI14°  QuiNews.net
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La gioia incontenibile di Laura Pausini per il Golden Globe

Attualità venerdì 30 ottobre 2020 ore 19:20

Covid, 168 casi e altri due morti a Massa Carrara

Altri 168 casi di coronavirus nel territorio Apuano. I comuni più colpiti Massa, Carrara, Montignoso, Aulla e Tresana. In Toscana 2.765 nuovi casi



MASSA CARRARA — Non si arresta la nuova ondata di contagi in anche in provincia di Massa Carrara dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 168 nuovi casi di contagio e sono decedute due persone che hanno contratto il virus, una donna di 93 anni e uomo di 84 anni. Nella provincia apuana da inizio epidemia sono stati riscontrati 2.748 casi di coronavirus.

Per quanto riguarda la distribuzione dei nuovi casi la Asl Nord comunica questa ripartizione: Apuane 145 casi (Carrara 47, Massa 85, Montignoso 13); Lunigiana 23 casi (Aulla 7, Casola in Lunigiana 1, Comano 1, Filattiera 1, Fivizzano 1, Licciana Nardi 3, Podenzana 1, Pontremoli 1, Tresana 5, Villafranca in Lunigiana 2).

Per quanto riguarda i ricoveri all’ospedale Apuane ci sono 54 ricoverati, di cui 14 in Terapia intensiva.

In Toscana oggi si sono registrati 2.765 nuovi casi di coronavirus diagnosticati grazie ai test effettuati su 10.964 soggetti (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 25,2 per cento è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.262 tamponi antigienici rapidi eseguiti oggi.In tutto sono stati effettuati 17.834 tamponi.

I decessi oggi in Toscana sono stati 10 (7 uomini e 3 donne con età media di 83,3 anni): oltre ai 2 di Prato, altri 2 sono stati registrati a Firenze, 2 a Massa Carrara, 2 a Pisa e 2 a Livorno.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità