comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTREMOLI
Oggi 17°21° 
Domani 14°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
lunedì 03 agosto 2020
corriere tv
In auto sul nuovo ponte di Genova: «Lavorare in quarantena è stata dura, ma non ci siamo mai fermati»

Cronaca lunedì 10 luglio 2017 ore 15:29

Addio alla partigiana Laura

Laura Seghettini - Foto: Archivio della Resistenza

Se ne è andata a 95 anni un simbolo della resistenza. Alla famiglia della combattente per la Liberazione anche le condoglianze del governatore Rossi



PONTREMOLI — Laura Seghettini, nata a Pontremoli nel 1922 e nominata Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica nel 2005, è rircordata soprattutto per la sua storia d'amore con partigiano Facio, che morì fucilato dai sui stessi compagni dopo una sorta di processo-farsa. Ma Laura fu una vera e proria combattente.

Diplomatasi maestra, si impegnò da subito in attività antifasciste e raggiunse sui monti il battaglione Guido Picelli, comandato da Dante Castellucci detto Facio. Alla morte del suo amore, che mai riuscì ad accettare, passò in territorio parmense, dove fu vicecommissario politico della XII brigata Garibaldi.

.Fino all'ultimo si è battuta per la revoca dell'onorificenza data postuma a Facio, considerato vittima dei fascisti anziché dei suoi compagni ed era presidente onorario dell'Anpi di Massa-Carrara.

"Oggi è venuta a mancare una grande donna, una combattente per la libertà, un esempio per tutti noi - ha commentato il presidente della Toscana Enrico Rossi -, e con lei scompare un'altra voce di quelle donne e quegli uomini che più di settant'anni fa, con straordinaria generosità, misero a rischio le loro vite e diedero un decisivo contributo alla Liberazione dell'Italia dall'oppressione nazi-fascista".

"In tutta Italia - ha proseguito - assistiamo al ritorno di rigurgiti del fascismo: dalla spiaggia di Chioggia alle bancarelle con i cimeli del Duce, alle manifestazioni xenofobe di questi mesi. La democrazia, come scrive Piero Ignazi, necessita di continua manutenzione per non farla scadere a ritualità. Questo è il compito che la storia ci affida".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità