Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:54 METEO:PONTREMOLI10°  QuiNews.net
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, il presidente della Camera Fico legge i risultati della prima giornata di votazioni

Attualità mercoledì 25 gennaio 2017 ore 12:46

Rete idrica, Mastrini punta all'indipendenza

Per difendere il diritto dell'acqua per i cittadini, il sindaco Matteo Mastrini si batte per ottenerne la gestione tramite un ente tutto lunigianese



TRESANA — Un cambiamento urgente per il sindaco, un impegno per restituire all'acqua le caratteristiche del bene comune. Solo Zeri è riuscita a mantenere la diretta gestione del bene, ma per Mastrini la visione è più d'insieme.

"L'acqua spetta a tutti - afferma in una nota citando alcuni dei principi che farebbero pare della nuova società di gestione da lui proposta - e a ciascun cittadino, in ragione di un quantitativo minimo corrispondente al fabbisogno vitale, da somministrarsi in via tendenzialmente gratuita e comunque a prezzi inferiori a quelli di mercato, poiché direttamente e funzionalmente collegato al godimento dei diritti fondamentali che, tanto per l'ordinamento costituzionale italiano, quanto per lunga, risalente e condivisa elaborazione in seno alla civiltà europea, sono riconosciuti all'umana persona".

"Sono un liberale - afferma il sindaco di Tresana - distante anni luce da un modello statalista autoritario: per me pubblico significa aperto. L'azienda dovrebbe avere sede legale in Lunigiana perché è dimostrato che le aree vaste non funzionano. Non funzionano in tema di rifiuti, di acqua, di energia in generale".

Molto importanti le finalità di Lunigiana Bene Comune: "Non deve avere fini di lucro e deve perseguire il pareggio di bilancio. I criteri fondamentali del suo operare devono essere l'economicità, l'ecologia, l'efficienza e la solidarietà sociale in attuazione dei principi di informazione e partecipazione democratica".

Un appello ai candidati alle prossime elezioni amministrative: "Su Pedrini non ho dubbi: è riuscito a non entrare il Gaia. Il problema è per chi si trova in Gaia a causa delle scelte delle amministrazioni PD. Ai candidati chiedo di inserire nel programma l'uscita da Gaia S.p.A, agli amministratori di aiutarmi a scrivere lo statuto di Lunigiana Bene Comune".

Venerdì alle ore 20.30 presso la sala consiliare del Comune di Tresana sarà presente il presidente di Gaia S.p.A Vincenzo Colle: "Chi ci mette la faccia va sempre apprezzato. Presenterò ai cittadini Lunigiana Bene Comune e darò loro la possibilità di fare domanda al Presidente Colle: sarà un'assemblea pubblica aperta alla partecipazione popolare."


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
​I nuovi contagiati dal coronavirus nella provincia sono 159, in flessione rispetto a ieri. Positivi sono emersi anche nei Comuni delle Apuane
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità