QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTREMOLI
Oggi 17°19° 
Domani 12°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
lunedì 21 ottobre 2019

Politica venerdì 17 maggio 2019 ore 08:00

Quasi due milioni di toscani chiamati alle urne

Le elezioni del prossimo 26 maggio porteranno al voto i cittadini di 187 Comuni. Complessivamente i candidati sindaco sono 558



FIRENZE — Le elezioni del prossimo 26 maggio porteranno al voto 187 comuni toscani, con circa 1 milione e 867mila cittadini chiamati alle urne. I dati relativi alla prossima tornata elettorale sono stati elaborati da uno studio di Anci Toscana.

Delle 187 amministrazioni che saranno rinnovate, 25 sono della provincia di Arezzo; 35 di Firenze; 16 di Grosseto; 13 di Livorno; 20 di Lucca; 8 di Massa; 26 di Pisa; 5 di Prato; 10 di Pistoia; 29 di Siena. Tre i capoluoghi: Firenze, Livorno e Prato. L'eventuale doppio turno è previsto solo nei Comuni sopra i 15mila abitanti, che in questa tornata sono 35. Nelle amministrazioni sotto i 3mila abitanti (che in questo caso sono 56) il sindaco può ricandidarsi anche oltre i due mandati. Il Comune più grande al voto è Firenze con 380.948 abitanti; il più piccolo è Careggine (Lucca) con 539.

Dei 558 candidati sindaco 435 sono uomini, 123 donne (pari al 22 per cento). I sindaci ricandidabili che si ripresentano sono 115 su 142, 10 dei quali al terzo mandato.

In sette comuni non ci sarà competizione poichè si registra un solo candidato sindaco: a Badia Tedalda, Chianni, Chiusdino, Chiusi della Verna, Monterotondo Marittimo, San Romano in Garfagnana, Sestino.



Tag

Conte: «Io contro il popolo delle partite Iva? Una fesseria»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità