comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:44 METEO:PONTREMOLI12°  QuiNews.net
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
venerdì 22 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo scontro tra Gomez e Calenda a Piazzapulita: «Vuole insegnare il mestiere al Prof. Galli»

Attualità giovedì 14 gennaio 2021 ore 08:53

"Anche qui vogliamo Scuole Sicure dal Covid"

Tamponi covid e infermieri

Proteste dal territorio per l'assenza di istituti lunigianesi dalla campagna regionale che sottopone a screening gli studenti delle superiori



LUNIGIANA — Anche la Lunigiana vuole essere presente nella campagna regionale Scuole Sicure che sottopone un campione di studenti delle scuole superiori a tampone rapido anti Covid-19. I territori ieri hanno preso visione dell'elenco degli istituti inclusi nello screening, e non hanno trovato nessuna scuola lunigianese.

I sindaci di Casola in Lunigiana Riccardo Ballerini, di Villafranca in Lunigiana Loris Bernardi, di Pontremoli Lucia Baracchini, di Licciana Nardi Renzo Martelloni e di Tresana Matteo Mastrini affidano la loro protesta a una nota congiunta: "Spiace constatare come le scuole della Lunigiana siano state escluse. Questo innovativo progetto regionale, caratterizzato dall’offerta attiva agli studenti di test antigenici, è finalizzato a ridurre al minimo le interruzioni nell'istruzione dei ragazzi. Ci chiediamo perché il nostro territorio non ne possa beneficiare", scrivono.

"Eppure anche il nostro territorio fa parte della provincia di Massa Carrara e dell'Asl Toscana Nord Ovest. Lo sa il direttore Maria Letizia Casani? Lo sanno i dirigenti dell'Ars? Lo sa l'assessore alla sanità della Regione?", incalzano i sindaci.

Da Mulazzo si leva poi l'affondo del consigliere comunale con delega alle politiche giovanili di Mulazzo Marco Ciri che annuncia una lettera alla direzione sanitaria della Asl Nord Ovest: "Visto il numero elevato di positività comunque riscontrate in Lunigiana sia nella prima, sia nella seconda ondata pandemica ritengo sia assolutamente necessario che anche le nostre scuole vengano coinvolte". E conclude: "I nostri studenti non sono di serie B".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità