QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTREMOLI
Oggi 17°30° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
martedì 20 agosto 2019

Attualità giovedì 22 giugno 2017 ore 07:00

"Che si torni a rivedere i patti territoriali"

E' questa la decisione presa durante una riunione dedicata al problema sanità del territorio, organizzata dal Comitato Sos Salute Lunigiana



AULLA — Ieri sera, presso la Croce Bianca, era presente la metà delle amministrazioni lunigianesi pronte a confrontarsi attraverso l'incontro organizzato dal Comitato Sos Salute Lunigiana che, alla luce degli ultimi fatti riguardanti l'accorpamento del reparto di anestesiologia e di rianimazione, hanno chiesto ai sindaci una presa di posizione forte.

La proposta di Luigi Filippi, presidente del Comitato, era quella di scendere in piazza per manifestare a gran voce il sentimento di abbandono che la popolazione sta vivendo a causa delle manovre messe in atto dalla Asl e, con lei, dalla Società della Salute.

Dopo una discussione viva ma rispettosa e pacifica, i rappresentanti dei Comuni di Aulla, Licciana Nardi, Filattiera, Fivizzano, Pontremoli, Tresana, Villafranca e Zeri, sia che fossero della maggioranza che della minoranza, attraverso un confronto di esperienze e di idee, hanno deciso di chiedere di rimettere mano ai Patti Territoriali, documenti firmati da sindaci che, attualmente, non sono più al comando dei vari Comuni.

Patti che, allora, avrebbero dovuto garantire un ruolo importante del sindaco per quanto riguardava la gestione della sanità in continuo cambiamento sul suo territorio di competenza.

Allora, quello che i sindaci e i loro rappresentanti tornano a chiedere, è di richiedere ai vertici la possibilità di rivedere quei patti affinché gli amministratori possano fare proposte in linea con le loro esigenze.

Per questo, il Comitato Sos Salute Lunigiana creerà un documento che verrà presentato a tutti i consigli comunali perché possa essere votato all'unanimità in tutti i Comuni e consegnato a chi di dovere.

Un primo passo, ben ponderato, alla conquista di un diritto fondamentale del cittadino.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità