comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:45 METEO:PONTREMOLI9°  QuiNews.net
Qui News lunigiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali lunigiana
martedì 26 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il senatore Cangini: «Io un costruttore nel Conte ter? Una bufala messa in giro da Casalino»

Attualità mercoledì 06 gennaio 2021 ore 09:57

Telefoni in tilt, allarme degli agricoltori

palo caduto con la neve

Il maltempo ci ha messo del suo, ma le disconnessioni sono da tempo fragili nella zona con difficoltà per cittadini e imprese che ora dicono basta



LICCIANA NARDI — Aziende e famiglie isolate in Lunigiana. E non per la sola colpa del maltempo. A segnalare nuovi disservizi alle linee delle telefonia è Coldiretti Massa Carrara. Il maltempo che sta sferzano la Lunigiana in questi giorni ha aggravato l’atavica fragilità di connessione che sta mettendo in gravi difficoltà imprese e cittadini. Una fragilità, quella delle linee telefoniche e dati, più volte denunciata anche negli scorsi mesi. 

“Ci sono zone della Lunigiana, in particolare sui versanti di Licciana Nardi e Comano, Fivizzano e Mulazzo – spiega Francesca Ferrari, presidente Coldiretti Massa Carrara – che denunciano e manifestano problemi alle linee telefoniche e internet da mesi senza però aver mai trovato una vera soluzione o anche solo una risposta. Il disservizio sta diventando insostenibile. Non possono chiamare, non possono usare nessuno dei servizi di telefonia internet, non possono comunicare. Sono tagliate fuori dal mondo. Nel 2021 è una situazione veramente paradossale e vergognosa se pensiamo che molte di queste aziende vivono di turismo e relazioni". 

Diverse aziende agricole hanno già inviato Pec e comunicazioni ufficiali alle compagnie e alla Regione Toscana per far presente il disservizio e chiedere una soluzione. Soluzione che oggi chiede anche ufficialmente Coldiretti. 

“L’agricoltura è pronta ad abbracciare il futuro – conclude Ferrari – ma senza infrastrutture digitali questo si allontana sempre di più. Le aziende agricole, che in questo territorio sono vocate al turismo rurale e quindi all’accoglienza, forniscono un servizio inadeguato dal punto di vista della connettività. Sono problematiche reali e quotidiane. La Lunigiana ha perso, anche per queste carenze, la possibilità di puntare sul lavoro da remoto come forma alternativa al turismo tradizionale”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità